STABILIZZAZIONE PRECARI: LA VIA, “FORMAZIONE E INNOVAZIONE, PER IL FUTURO DELLA SICILIA”

    STABILIZZAZIONE PRECARI: LA VIA, “FORMAZIONE E INNOVAZIONE, PER IL FUTURO DELLA SICILIA”

    0
    SHARE

    “In questa Italia e in questa Sicilia malate di “precarietà”, una buona notizia per 500 ex Lsu di Palermo, che finalmente dopo 20 anni – alcuni quasi prossimi alla pensione- saranno stabilizzati. Un provvedimento giunto dopo un calvario durato due decenni, e che potrà lasciare sperare in un futuro più sicuro tante famiglie che fino ad ora hanno vissuto nell’incertezza. L’esito positivo della vicenda dei precari siciliani oggi incrocia quella della stabilizzazione dei ricercatori per cui il Governo ha annunciato lo stanziamento di 60 milioni: una boccata d’ossigeno per questo altro volto del precariato, per tanti giovani che hanno scommesso su un futuro sempre più lontano. Ma il futuro non si costruisce con la retorica, bensì con i fatti e la volontà politica di ripartire, non sottraendo risorse fondamentali alla ricerca e all’innovazione, quindi allo sviluppo e alla crescita della nostra terra. Innovazione e formazione, il binomio imprescindibile per aprire il mercato del lavoro, restituendo appeal e nuove opportunità anche ai “cervelli in fuga” verso paesi, dal punto di vista occupazionale, maggiormente accoglienti e gratificanti.”

    NO COMMENTS

    LEAVE A REPLY