Schulz: La Via (Pdl/Ppe): le alternative ci sono, serve un approfondimento

Schulz: La Via (Pdl/Ppe): le alternative ci sono, serve un approfondimento

0
SHARE

Schulz: La Via (Pdl/Ppe): le alternative ci sono, serve un approfondimento

Bisogna aspettare i pareri di Consulta e Corte di Strasburgo

Strasburgo, 11 Set. – “Il Presidente Schulz, facendo riferimento alla vicenda del Presidente Berlusconi dichiara che in questi casi “un Parlamento non ha alternative”. Io direi invece che in casi come questi non possiamo generalizzare e che ogni situazione andrebbe contestualizzata in modo puntuale prendendo in considerazione tutti i dettagli”. Così Giovanni La Via, capo delegazione PdL al Parlamento europeo, risponde alle parole del Presidente dell’Eurocamera, il tedesco Martin Schulz, che nel pomeriggio aveva detto la sua sul caso Berlusconi.

“Nel caso specifico –prosegue La Via- ci troviamo di fronte all’accanimento persecutorio di certa magistratura nei confronti di un leader di partito votato da quasi dieci milioni di cittadini italiani, al quale la Giunta per le autorizzazioni non intende concedere il tempo necessario all’esame della documentazione e soprattutto non intende aspettare il parere della Consulta e della Corte europea dei diritti dell’uomo sulla retroattività della legge Severino”.

Secondo La Via “un parlamento, in casi come questi, dovrebbe, non solo analizzare il caso in modo approfondito, ma dovrebbe anche permettere alla persona in questione di potersi difendere. L’Italia ha certamente bisogno di stabilità –sottolinea- ma questa stabilità deve essere garantita da tutti i partiti: il Pdl la sta garantendo e l’ha garantita fino ad oggi, adesso anche il Pd deve dimostrare di essere una forza responsabile e –conclude l’eurodeputato- di non voler mettere in crisi questo governo impuntandosi su posizioni ultra-giustizialiste”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY