Parigi COP21- La Via ( AP-PPE) : momento storico per tutto il...

Parigi COP21- La Via ( AP-PPE) : momento storico per tutto il pianeta. Una risposta globale ad un problema globale

0
SHARE

“Oggi siamo tutti orgogliosi, siamo orgogliosi come cittadini del mondo, ma soprattutto come cittadini europei. Oggi è un momento storico, in cui per la prima volta tutti gli Stati hanno approvato un accordo legalmente vincolante per ridurre le emissioni di CO2.” Ha dichiarato l’eurodeputato Giovanni La Via (AP/PPE) Presidente della Commissione Ambiente, Sanità e sicurezza alimentare del Parlamento europeo e capo della delegazione a Parigi, a margine dell’approvazione dell’accordo delle Nazioni Unite avente come obiettivo  “quello di limitare il riscaldamento globale del pianeta ben al di sotto dei 2 gradi centigradi e con un impegno verso 1.5 gradi alla fine del secolo.”.

“È l’inizio di un processo che durerà 85 anni, ed è stato, quindi, di fondamentale importanza inserire una clausola di revisione degli impegni nazionali ogni 5 anni, che consentirà di tenere conto delle nuove competenze, delle nuove tecnologie e dello sviluppo dei singoli paesi che si accingeranno a rivedere i propri piani ( prima revisione nel 2023)” continua l’eurodeputato.

“Sono, poi, previste delle differenziazioni tra i Paesi sviluppati, e quelli in via di sviluppo, nonché finanziamenti a questi ultimi in cambio dell’impegno per uno sviluppo rispettoso dell’Ambiente. Sono stati promessi 100 miliardi di dollari nel 2020 e un nuovo obiettivo si dovrà definire entro il 2025”.

Secondo La Via “L’Europa ha giocato un ruolo da protagonista, e si pone al 2030 diversi obiettivi ambiziosi: la riduzione delle emissioni di CO2 del 40% rispetto ai dati del 1990, un target del 30% di energia proveniente da fonti rinnovabili e 30% di efficienza energetica. Purtroppo non tutte le nostre richieste fanno parte del testo finale, e ci dispiace non vedere tra i settori da regolare, quelli dell’aviazione e della navigazione, che rappresentano una grossa fetta di emissioni. Essere presenti in questo momento a Parigi, rappresentando i cittadini, è per noi un momento importante e commovente”.

“Abbiamo dinanzi a noi una risposta globale a una delle maggiori sfide dell’umanità. Adesso dobbiamo implementarla. Oggi festeggiamo, da domani cominciamo a lavorare, perché è quello che il mondo ci ha chiesto e si aspetta da noi: lasciare un pianeta sano e vivibile alle future generazioni” ha concluso l’eurodeputato.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY