L’industria farmaceutica italiana al primo posto in Europa.

L’industria farmaceutica italiana al primo posto in Europa.

L’eurodeputato Giovanni La Via (FI\Ppe), membro della commissione Envi:”100 miliardi a innovazione e ricerca per il settennio 2021-2027”.

0
SHARE

L’industria farmaceutica italiana surclassa quella tedesca: una notizia che ci inorgoglisce ma non stupisce. Innovazione e ricerca sono infatti le coordinate che hanno orientato alcune tra le realtà più efficienti presenti nel nostro Paese, fiore all’occhiello di un campo, quello medico-scientifico, che meno ha risentito degli effetti Brexit sul bilancio dell’Unione. Per il 2021-2027, il Quadro finanziario pluriennale ha previsto risorse praticamente raddoppiate per l’innovazione e la ricerca, quindi circa 100 miliardi di euro per il prossimo settennio. L’Europa punta su questo settore, considerandone i risvolti sociali sulla salute e sull’occupazione.

L’industria farmaceutica in Italia, che vanta realtà di  qualità ed eccellenza, conta quasi 200 aziende, con 65.000 addetti su tutto il territorio nazionale, di cui il 90% sono laureati o diplomati, 6.200 ricercatori, 31 miliardi di euro di produzione, oltre il 75% destinato all’export (25 miliardi). Dati significativi, frutto di una politica di sviluppo capace di dare ossigeno a un settore portante della nostra economia, quindi migliori servizi e posti di lavoro.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY