Crisi: La Via (Pdl/Ppe), parole di Draghi siano sprone per azione dei...

Crisi: La Via (Pdl/Ppe), parole di Draghi siano sprone per azione dei Governi

0
SHARE

Crisi: La Via (Pdl/Ppe), parole di Draghi siano sprone per azione dei Governi

Bruxelles, 8 Giu. – “Le parole del Presidente Draghi sulle difficoltà sociali che vivono alcuni Paesi dell’Unione Europea devono essere uno sprone per i Governi, incluso quello italiano, per procedere spediti nella direzione del risanamento dei conti e delle politiche di investimento”. Così Giovanni La Via, capo delegazione italiana del Ppe a Bruxelles e relatore del bilancio Ue per il 2013, commenta le parole del Presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, che è intervenuto quest’oggi in audizione al Parlamento Europeo.

Draghi, durante il suo intervento, ha ricordato che “il disagio sociale in alcuni Paesi è una tragedia” e che “il principale rischio sistemico in Europa è la recessione prolungata”. Il Presidente della Bce ha poi ricordato come ci debba essere “fiducia tra i Paesi, tutti gli Stati membri devono rispettare le stesse regole ed avere la stessa disciplina”.

“Strumenti come l’unione bancaria e il mercato unico devono essere sfruttati –aggiunge La Via- per garantire solidità al sistema economico-finanziario europeo e, allo stesso tempo, instaurare un clima di fiducia per gli investitori e i consumatori. Soltanto procedendo in questa direzione, e cioè costruendo un’Europa politicamente più forte –conclude il capo delegazione Ppe- potremo uscire insieme dalla crisi monetaria vedendo stabilizzarsi la nostra economia, così come ha ricordato Draghi, già durante nel corso dell’anno”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY